IL CAMMINO DEL PANE. Viaggio nel tempo lungo le rotte  del Mediterraneo, tra storia,  cultura, pace e spiritualità

Sabato 11 maggio ore 17

Treviso, Loggia dei Cavalieri

Via Martiri della Libertà, 48

Padre Luciano Manicardi, ex priore della Comunità monastica di Bose

Mustafa Cenap Aydin, sociologo delle religioni e direttore dell’Istituto Tevere di Roma

Gesine Traversari, pastora della Chiesa Valdese e Metodista di Venezia

Luigi Viola, artista e studioso dell’ebraismo

Moderatrice

Delilah Gutman, direttrice editoriale della rivista culturale Finnegans

Mario Conte, Sindaco di Treviso

Domenico Bennardi, Sindaco di Matera (Città capitale del Cammino del Pane 2024)

Francesco Macrì, Presidente GAL Terre Locridee

Emanuele Oliveri, Presidente GAL Batir

Antonio Blandi, Officine delle Idee

Tiziano Bosco, Presidente del Gruppo Panificatori di Treviso

Romeo Bortoluzzi, Ex presidente del Gruppo Panificatori della Provincia di Treviso

Ingresso libero. Info 340 9741769

Al termine dell’incontro ci sarà un buffet offerto dal Guppo Panificatori di Treviso

“Il pane è il frutto della terra benedetto dalla luce”

Friedrich Hölderlin

Il Pane, inteso nella sua essenza di alimento e nutrimento per il corpo e lo spirito, è un tema di grandissima rilevanza e forza simbolica, sia a livello storico, filosofico, religioso che antropologico, culturale e sociale. La nostra idea del pane si modella sui principi di civiltà che la sostengono, esprimendone i valori, le simbologie, le ritualità, i conflitti, le identità e le contaminazioni.

Il Pane è anche un elemento essenziale nella vita dell’essere umano, rappresentando un bene comune da valorizzare e tutelare in quanto riconoscimento del valore del lavoro di chi lo produce e lo distribuisce e un diritto inalienabile di tutti gli esseri umani.

Il Pane è tuttavia anche un linguaggio, una forma e un sistema di comunicazione con gli altri, per decifrare e interpretare il mondo, per consolidare amicizie, tradizioni, identità, appartenenze, riconoscimenti sociali, religiosi e culturali e per individuare dei percorsi condivisi che ridisegnino una nuova mappa delle relazioni umane e sociali basate sulle congiunzioni indissolubili tra storia, cultura, pace, religiosità e lo sviluppo di una nuova etica basata su un intreccio sempre più profondo tra l’Uomo e la Natura, come auspicato anche da Papa Francesco nell’Enciclica Laudato Si’ del 2015.

L’Associazione culturale Finnegans, in collaborazione con altre associazioni ed istituzioni trevigiane, promuove da alcuni anni delle manifestazioni sul tema del Cibo ed in particolar modo del Pane, avendo riscontrato un notevole interesse culturale attorno ad un alimento ed un prodotto considerati da sempre di primaria importanza per lo sviluppo economico e sociale di moltissime comunità, oltre a rappresentare a livello simbolico una congiunzione di idee, valori, principi e credenze religiose che innervano da secoli il tessuto connettivo di numerose società.

A testimoniare quanto detto ricordiamo gli ultimi eventi organizzati a Treviso e provincia a cura della nostra Associazione culturale: IL CIBO DI DIOIl significato del cibo nelle tradizioni religiose monoteiste e la sua trasformazione nella contemporaneità dell’ottobre 2021, presso la Chiesa di San Teonisto di Treviso e la Tenuta Borgoluce di Susegana; la Tavolata della solidarietà dell’ottobre 2022 presso il Convento dei Carmelitani di Treviso; PANE NOSTRO del maggio 2023 presso la Camera di Commercio di Treviso e l’Istituto Alberini di Lancenigo. Ed infine Il pane della solidarietà del 14 ottobre scorso presso il Convento San Francesco di Treviso.

A tutti voi un caloroso benvenuto, nel segno della cultura, della pace e
della solidarietà